Bonus Porte Interne 2024: la guida a prova di “trappole”

bonus_porte_interne_2024_delta_porte_torino

Se stai pensando di rinnovare l’interno della tua casa, il Bonus Porte Interne 2024 potrebbe essere un fedele alleato, con il vantaggio di un bel risparmio!

In questo articolo, abbiamo approntato una breve guida per illustrarti cos’è il Bonus Porte Interne, come puoi approfittarne, e soprattutto come evitare le possibili trappole che potrebbero nascondersi dietro a queste opportunità apparentemente vantaggiose.

Facciamo, quindi, un po’ di chiarezza per darti il giusto supporto se stai pensando di acquistare delle porte e vorresti saperne di più.

Il susseguirsi di decreti legge che riguardano i diversi Bonus (Ecobonus, Sismabonus, Bonus Casa, Bonus Mobili, ecc.) ha infatti generato un po’ di confusione.

Tra le tante detrazioni, non sempre è facile destreggiarsi e capire come procedere.

Quindi, cominciamo col dire che sentirsi confusi è normale, se non si è addetti ai lavori.

Andiamo ora a scoprire nel dettaglio di cosa si tratta.

Cos’è il Bonus Porte Interne 2024?

Con la nuova Legge di Bilancio 2022 è stata prorogata fino al 31 dicembre 2024 la detrazione fiscale del 50% per gli interventi di ristrutturazione, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo.

Se stai realizzando uno di questi interventi, potrai usufruire del Bonus 50% anche per le porte interne.

Vediamo, quindi, come funziona e come ottenerlo, spiegato in maniera molto schematica:

  1. È possibile detrarre le spese per la sostituzione delle tue porte se stai facendo un intervento di manutenzione straordinaria per il quali basti una CILA (Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata da fare al comune). Ad esempio, lo spostamento di una parete, oppure l’apertura, la chiusura, l’allargamento o lo spostamento di una o più porte. In più, rientrano nella casistica anche interventi come la creazione di un controsoffitto che abbassi la quota in altezza, il rifacimento dell’impianto elettrico, idrico o di riscaldamento. Il documento dell’Agenzia delle Entrate, fra gli interventi ammissibili alla detrazione Irpef del 50%, indica proprio “allargamento porte interne” con “interventi con demolizioni di modesta entità”. 
  2. È possibile detrarre l’acquisto delle porte anche se stai facendo un intervento di ristrutturazione per il quale sia necessaria una SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), obbligatoria quando l’intervento riguarda opere più impegnative perché modificano elementi strutturali come muri o travi portanti, solai, etc.

Il Bonus Porte Interne è quindi una detrazione fiscale che ti consente di ridurre le spese per la sostituzione e l’installazione di nuove porte interne nella tua abitazione. L’incentivo è pensato per promuovere la ristrutturazione e l’efficienza energetica delle case.

Spesso, questo Bonus è parte di un pacchetto più ampio di agevolazioni fiscali che possono includere il Bonus mobili, il Bonus ristrutturazioni e simili.

Come Funziona il Bonus Porte Interne 2024?

Il Bonus prevede una detrazione fiscale su una parte della spesa sostenuta per l’acquisto e la posa in opera di porte interne che migliorino l’isolamento termico o acustico della casa.

La percentuale di detrazione e il tetto massimo di spesa variano di anno in anno e dipendono dalla specifica normativa in vigore al momento dell’acquisto.

La sostituzione di porte interne possibile con il Bonus Casa ti consente una detrazione Irpef del 50% sulle spese sostenute per la sostituzione degli infissi.

Il massimale di spesa è di 96.000 € (48.000 € detraibili).

La detrazione è ripartita in 10 anni, la scadenza è fissata al 31 dicembre 2024.

Chi può beneficiarne?

Il Bonus Porte Interne è generalmente disponibile per chiunque sia proprietario di un’abitazione o lo diventi mediante specifiche formule contrattuali (es. comodato, leasing immobiliare).

Vale comunque per immobili ad uso residenziale, ed è essenziale verificare sempre che la tua situazione personale rientri nei criteri previsti dalla normativa vigente.

Come ottenere il Bonus?

Ci sono 4 passaggi fondamentali attraverso cui è consigliabile passare per accedere al Bonus Porte Interne.

Questo breve percorso schematico ti aiuterà a capire come muoverti per evitare di commettere errori praticamente fatali per l’esito dell’assegnazione del tuo Bonus:

  1. Verifica la conformità: prima di procedere con acquisti o lavori, è cruciale verificare che il tipo di intervento e i prodotti scelti siano conformi ai requisiti del bonus. Consulta un tecnico esperto e fatti guidare da chi è sempre aggiornato sulla normativa.
  2. Documentazione: assicurati di raccogliere e conservare tutte le fatture e la documentazione relativa ai lavori. Questi documenti dovranno essere presentati nella dichiarazione dei redditi per usufruire della detrazione.
  3. Pagamenti tracciabili: i pagamenti da effettuare dovranno essere effettuati tramite metodi tracciabili (es. bonifico bancario) che riportino la causale legata al bonus.
  4. Dichiarazione dei redditi: ricordati di inserire le spese sostenute nella tua dichiarazione dei redditi annuale, nella sezione dedicata alle detrazioni fiscali.

Bonus Porte Interne: attenzione alle trappole!

Mentre il Bonus Porte Interne può essere un’ottima opportunità per risparmiare, è importante fare la massima attenzione per non cadere in alcune trappole:

  • Offerte troppo allettanti: diffida delle offerte che sembrano troppo belle per essere vere. Verifica sempre la reputazione dei fornitori e leggi recensioni e testimonianze prima di impegnarti.
  • Conformità dei prodotti: assicurati che le porte che intendi acquistare siano effettivamente conformi agli standard richiesti dal bonus. Alcuni venditori potrebbero promuovere prodotti non idonei.
  • Consulenza professionale: investire in una consulenza professionale preventiva per assicurarti di procedere nel modo corretto e ottenere il massimo vantaggio fiscale senza errori non è mai una cattiva idea. Anzi, ti mette al riparo da problemi e pentimenti.

E a proposito di consulenze che ne valgono la pena…

Approfittare del Bonus Porte Interne è un’ottima strategia per rinnovare la tua casa, migliorare l’efficienza energetica e risparmiare sulle tasse.

Ma per ottenere il Bonus in completa sicurezza, hai bisogno di un professionista che si dedichi al tuo caso con la giusta attenzione e preparazione, per non farti cadere in inutili complicazioni.

La chiave è informarsi adeguatamente e procedere con cautela.

Un piccolo sforzo iniziale nella pianificazione e nella verifica può risparmiarti molti problemi in futuro. E in Delta puoi richiedere la consulenza con una squadra tecnica esperta per realizzare il tuo progetto.

Vieni a trovarci in Corso Casale 227, oppure clicca qui e scopri come metterti in contatto con noi.

Alle tue nuove porte interne a Torino, con la garanzia del Bonus che ti spetta!

Oppure condividi l'articolo sui social:
Facebook
LinkedIn
Twitter

Prenota ora il tuo appuntamento per essere meglio seguito dal nostro staff

Ci siamo dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 19:00
il sabato dalle 09:00 alle 13:00

Modalità appuntamento*
Il tuo Nome e Cognome*
Telefono*
La tua migliore email*
Privacy*