ECOBONUS 2021 SU INFISSI E SERRAMENTI

Stai cercando di capire come funzioni davvero l’Ecobonus infissi 2021?

In questa breve guida abbiamo cercato di sintetizzare i concetti fondamentali, per capire in modo facile anche gli aspetti più complicati della normativa.

Facciamo una premessa.

Se stai pensando di ristrutturare la tua casa con l’Ecobonus 110% e intendi sfruttarlo anche per infissi, porte e finestre devi tenere a mente una cosa importante.

Il risultato che ne consegue deve essere un miglioramento energetico del tuo edificio di due classi.

Questo significa che dovrai effettuare uno o entrambi i seguenti interventi detti “trainanti”.

  1. Opere di coibentazione: ossia il famoso cappotto, oppure la coibentazione di coperture e pavimenti;
  2. Sostituzione dell’impianto di riscaldamento.

Detto questo, veniamo a noi.

La sostituzione di infissi, porte e finestre viene definito intervento “trainato”.

Ciò significa che se anche solo uno dei due interventi sopra citati, sono in grado di migliorare l’efficientamento energetico di due classi della tua casa, allora potrai sostituire anche i serramenti a costo zero.

In alternativa? Potrai sempre usufruire dello sconto del 50% in fattura o della detrazione in 10 anni.

Ma andiamo più in dettaglio le cose importanti da sapere. 

I 5 punti fondamentali da considerare per l’ecobonus infissi 2021.

1. L’ecobonus infissi comprende tutti i tipi di serramenti ad una precisa condizione

Proprio così. L’agevolazione comprende: 

  • finestre
  • porte-finestre
  • porte esterne
  • portoni

Tuttavia, la condizione imprescindibile è che portino un miglioramento energetico e che, soprattutto, la sostituzione di infissi e serramenti venga effettuata unicamente per delimitare i locali riscaldati.

2. I serramenti devono rispettare precisi valori di legge
Si tratta dell’unico aspetto un po’ più tecnico, ma è sufficiente fare una distinzione in base alla data di inizio lavori.

  • per i lavori avviati prima del 6/10/2020
  • per i lavori iniziati dopo il 6/10/2020, i quali sono soggetti a valori restrittivi indicati tabella 1 dell’Allegato E del D.M. 6.08.2020

Se ti stai chiedendo a cosa si riferiscono questi valori, stiamo parlando della trasmittanza termica, ossia la quantità di calore che passa attraverso un metro quadro di finestra.

3. L’ecobonus è applicabile solo per la sostituzione di infissi e serramenti già esistenti, ma con delle eccezioni
Non si può trattare quindi nuove installazioni e i nuovi infissi dovranno essere installati nello stesso vano di quelli vecchi.

Questo significa che l’agevolazione del superbonus non copre gli interventi volti a modificare la dimensione e/o la posizione degli infissi esistenti.

Anche in questo caso, tuttavia, sarà comunque possibile beneficiare di altre agevolazioni come lo sconto in fattura del 50% o la detrazione in 10 anni.

Le eccezioni di ammissibilità dell’ecobonus infissi:

La modifica della posizione e della dimensione degli infissi è ammessa nei seguenti casi: 

  • interventi di coibentazione con realizzazione del cappotto termico
  • abbattimento di barriere architettoniche
  • demolizione e ricostruzione

4. Limite di unità immobiliari su beneficiare dell’Ecobonus infissi 2021

Ad oggi il limite è 2. 

Perciò se possiedi tre immobili, solo su due potrai (ferme restanti le condizioni viste sopra) ottenere la sostituzione di infissi e serramenti a costo zero.

5. Quando deve essere effettuato l’intervento di sostituzione di infissi e serramenti?

La circolare 24E dell’agenzia delle entrate, afferma che, essendo un evento trainato, dovrai effettuare la spesa tra l’inizio e la fine degli interventi trainanti di cui sopra.

Oppure condividi l'articolo sui social:
Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
-50%

Scopri come pagare i tuoi infissi la metà grazie allo sconto del 50% direttamente in fattura.

Per maggiori informazioni lasciaci i tuoi contatti, verrai contattato da un nostro tecnico.