Finestre isolanti a Torino: come andare a colpo sicuro!

​Quando si parla di finestre isolanti (a Torino come ovunque), spesso si pensa solo alla finestra in sé. Inoltre, non si considera che l’isolamento non è solo termico, ma deve essere anche acustico. In un’epoca in cui le città sono sempre più caotiche e rumorose, l’isolamento acustico è diventato altrettanto importante per garantire il benessere all’interno delle case.

I rumori molesti, come il traffico, i lavori nelle strade o la movida notturna, possono causare stress, nervosismo e disturbi del sonno. Inoltre, la perdita del sonno può portare a una serie di problemi di salute, come stanchezza cronica, diminuzione dell’attenzione e irritabilità.

Per questo motivo, è importante scegliere finestre isolanti. Il che significa finestre con un’adeguata progettazione dell’isolamento acustico e termico, in modo da creare un ambiente tranquillo e confortevole.

Ma come fare per scegliere le finestre isolanti giuste, se abiti a Torino?

Innanzitutto, è importante valutare la zona in cui si vive, il clima della zona e le fonti di rumore presenti. Ad esempio, se si vive in una zona molto trafficata, sarà necessario un isolamento acustico maggiore rispetto a una zona tranquilla.

Inoltre, è importante scegliere finestre con vetri fonoassorbenti e telaio in materiale isolante, come il PVC. Questi materiali sono in grado di assorbire le onde sonore e ridurre i rumori esterni.

Ma non basta: è importante anche prestare attenzione alla progettazione dell’installazione delle finestre. Un’installazione corretta e professionale può contribuire in modo significativo all’isolamento acustico e termico della casa.

Ecco perché è importante rivolgersi a un’azienda specializzata nell’installazione di finestre, che possa fornire un servizio completo, dalla progettazione alla posa in opera. 

Scegliere finestre con un’adeguata progettazione della posa in opera non solo garantisce un ambiente tranquillo e confortevole, ma anche un investimento duraturo e di qualità per il progetto che si intende realizzare.

In sintesi, la progettazione di una corretta posa in opera comprende:

  • la valutazione della zona in cui si vive (e le eventuali fonti di rumore presenti)
  • la scelta di vetri e telaio
  • la descrizione dell’installazione delle finestre step by step

Ricorda che la posa in opera incide per circa il 75% sul risultato finale del lavoro.

Vuoi davvero procedere nei tuoi lavori senza avere una garanzia proprio in merito alla posa in opera?

È importante scegliere di affidarsi a un professionista che propone di risolvere i problemi con un metodo di lavoro in grado di garantire la buona risoluzione dell’intervento.

Ecco, quindi, qualche informazione utile a proposito della posa in opera.

La posa in opera “come si è sempre fatta”: se te la propongono, scappa!

La posa in opera delle finestre è spesso sottovalutata da chi acquista e vende finestre. Ma ti confesso una cosa: qui in Delta teniamo molto all’argomento. 

Ed ecco il perché.

Molte persone (anche del settore), a torto, pensano che installare una finestra sia semplicissimo: basta qualche vite e un po’ di silicone e il gioco è fatto. Ma la realtà è un po’ diversa e può nascondere qualche sorpresina poco gradita.

Per questo motivo, quando ricevi un preventivo che non fa menzione della posa in opera qualificata, oppure quando il fornitore di finestre non ti parla dell’importanza della posa, devi metterti in allerta.

Potrebbe essere un segnale che indica una cosa ben precisa: il professionista a cui ti sei rivolto o rivolta usa di solito la posa in opera tradizionale.

E che cosa comporta la posa tradizionale? 

Le conseguenze possono essere davvero spiacevoli: ad esempio, potrebbero insorgere umidità, condensa, muffa, dispersione di temperatura e dispersione acustica.

Un bel disastro, soprattutto considerato che si tratta di un investimento (quello delle tue finestre isolanti) non proprio da 2 lire, che dovrebbe tenere al sicuro la tua casa!

Ma la soluzione inizia proprio con la posa in opera qualificata, e fa la differenza.

Perché la classica posa “come si è sempre fatta” non può essere garanzia di risultato: gli infissi non sono più quelli di una volta, le case non sono più quelle di una volta… e dunque perché la posa in opera dovrebbe essere ancora quella di una volta?

In condizioni estreme, queste situazioni diventano peggiorative con possibilità di deterioramento della muratura o cedimenti dei fissaggi.

Per evitare tutti questi problemi, non puoi prescindere da una posa in opera qualificata.

Che cos’è la posa in opera qualificata e come garantisce le prestazioni delle finestre isolanti

La posa in opera qualificata (o anche corretta posa in opera), sia su cantieri di nuova costruzione che sui cantieri in ristrutturazione, è un tipo di installazione evoluta regolamentata dalla norma UNI11673.

Con una corretta progettazione e l’impiego di materiali adeguati, la posa in opera qualificata è in grado di eliminare o limitare i ponti termici, garantendo un comfort abitativo ottimale e una riduzione delle spese energetiche. 

Ma non solo: anche l’estetica è importante, ed è per questo che la collocazione precisa delle finestre viene studiata in modo dettagliato in fase di progettazione.

Insomma, la posa in opera qualificata non è solo una questione di regolamentazione, ma di professionalità e attenzione ai dettagli. 

Oltre che di sicurezza e garanzia di durabilità nel tempo delle tue nuove finestre.

Con una posa in opera qualificata, puoi assicurati finestre isolanti sia dal punto di vista termico che acustico.

La lotta ai ponti termici: il cardine delle finestre isolanti

Un ponte termico è una zona della casa in cui la temperatura superficiale è inferiore rispetto alle zone circostanti. Questa variazione di temperatura determina una dispersione di calore che ha conseguenze dannose sulla salubrità dell’ambiente domestico.

I ponti termici si formano in particolari zone della casa, quelle in cui si verificano discontinuità costruttive. 

I punti maggiormente a rischio sono il controtelaio metallico e la soglia in marmo passante. 

Questi due elementi sono spesso sottovalutati durante l’installazione delle finestre e possono causare problemi di muffe, condensa e umidità.

Le conseguenze di un ponte termico in casa sono molteplici e molto fastidiose per chi le subisce. 

La formazione di muffe può causare problemi respiratori e allergie, la condensa può provocare problemi di umidità e la formazione di muffa, mentre l’umidità può danneggiare gli oggetti presenti in casa e causare cattivi odori.

Inoltre, la presenza di ponti termici può influire negativamente sulle spese energetiche, aumentando il consumo di gas e di elettricità a tuo carico. Infatti, il calore che fuoriesce dalla casa a causa dei ponti termici comporta un aumento del consumo di energia per riscaldare l’ambiente domestico.

È quindi importante fare attenzione durante l’installazione delle finestre e prestare particolare attenzione alla corretta posa in opera, per evitare la formazione di ponti termici e garantire un ambiente domestico sano e confortevole.

E questo vuol dire (anche) tenere sotto controllo i due “cattivi elementi” maggiormente responsabili dei ponti termici, e cioè proprio il davanzale passante e il controtelaio metallico.

Lo so, magari trovi questo articolo un po’ troppo “tecnico”, ma sapere cosa chiedere al professionista a cui ti rivolgi ti dà sempre un grande vantaggio e ti dà la possibilità di scegliere vere finestre isolanti e di ottenere il risultato che desideri.

Tutto quello che devi fare, a questo punto, è trovare un serramentista che “parli la tua stessa lingua” e che lavori secondo un metodo, in cui sia inclusa la posa in opera qualificata.

In Delta mettiamo al tuo fianco un consulente qualificato che ti aiuterà a trovare una soluzione a misura delle tue esigenze con:

  • analisi completa dei tuoi bisogni e delle tue necessità;
  • diagnosi e studio del tuo caso specifico;
  • elaborazione di un piano di posa qualificata specifico e trasparente (che non ha nulla a che vedere con il solito preventivo!)

Vieni a trovarci in Corso Casale 227, oppure clicca qui e scopri come metterti in contatto con noi.

Alle tue prossime finestre isolanti a Torino!

Oppure condividi l'articolo sui social:
Facebook
LinkedIn
Twitter

Prenota ora il tuo appuntamento per essere meglio seguito dal nostro staff

Ci siamo dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 19:00
il sabato dalle 09:00 alle 13:00

Modalità appuntamento*
Il tuo Nome e Cognome*
Telefono*
La tua migliore email*
Privacy*